1. Cosa devo avere per poter installare un impianto ottimale di cogenerazione?
2. Come faccio a sapere quanto consumo in calore ed elettricità?
3. Posso fare io l’investimento?
4. Quanto dura il contratto di fornitura di riscaldamento ed elettricità?
5. Cosa succede in caso di vendita dell’immobile?
6. Posso ritirare direttamente l’energia prodotta dall’impianto di cogenerazione?
7. A chi vendete l’energia e il calore?
8. Chi si occupa della manutenzione dell’impianto di cogenerazione?

1. Cosa devo avere per poter installare un impianto ottimale di cogenerazione?

Innanzitutto devo avere un impianto di riscaldamento centralizzato a olio combustibile o a gas naturale, o al limite devo essere nei pressi della rete di distribuzione del gas. Devo avere un consumo calorico (riscaldamento) e un consumo energetico (elettricità) che giustifichino l’istallazione di un impianto centralizzato come ad esempio: condominio, edifici pubblici, industrie, commercio e distribuzione, ospedali, ecc…

2. Come faccio a sapere quanto consumo in calore ed elettricità?

La bolletta annuale che ricevete dal vostro fornitore di gas ed elettricità oppure il conto del fornitore annuale di gasolio basterà inizialmente per valutare la fattibilità dell’impianto. Mentre per definire esattamente quale impianto calibrare ed installare, sarà necessario un calcolo del profilo di consumo dell’utente. In quest’ambito ci occuperemo noi di presentarvi il miglior progetto adatto alle vostre necessità di consumo.

3. Posso fare io l’investimento?

Si, potete fare voi direttamente l’investimento. Agere SA tuttavia non si occupa della realizzazione d’impianti di cogenerazione per conto di terzi, vi invitiamo pertanto a rivolgervi a società specializzate nel settore.

4. Quanto dura il contratto di fornitura di riscaldamento e elettricità?

Di regola il contratto di fornitura per il riscladamento e l’elettricità dura 30 anni. Durante questo periodo il proprietario dello stabile può ritirare l’energia prodotta dall’impianto ad un prezzo conveniente e indicizzato (15% di sconto sulla bolletta attuale), oppure riscuotere un affitto annuale, calcolato in base ai kW elettrici installati, questo può essere anche anticipato in un unico pagamento anticipato.

5. Cosa succede in caso di vendita dell’immobile?

Insieme all’immobile il nuovo proprietario deve riprende anche il contratto di fornitura, alle stesse condizioni del proprietario precedente.

6. Posso ritirare direttamente l’energia elettrica prodotta dall’impianto di cogenerazione?

Sì, il proprietario dello stabile può ritirare direttamente l’elettricità prodotta. Le condizioni di ritiro dell’energia, in particolare il prezzo, vanno concordate di volta in volta, ma si può ipotizzare uno sconto rispetto al prezzo totale pagato attualmente di ca 10% – 20%.

7. A chi vendete l’energia e il calore prodotto?

L’energia elettrica viene consumata direttamente in loco dai consumatori, oppure ceduta al gestore della rete locale. Inoltre il calore prodotto dall’impianto viene utilizzato per il riscaldamento locale dei consumatori e per le necessità d’acqua calda in loco.

8. Chi si occupa della manutenzione dell’impianto di cogenerazione?

Agere SA rimane proprietaria dell’impianto. Come tale, sarà Agere ad occuparsi della manutenzione dell’impianto per tutta la durata di vita dello stesso, questo è nel suo primario interesse.