Oggi, al centro di una delle rotonde di Largo Kennedy all’entrata della cittadina di confine, è stato installato un impianto fotovoltaico molto particolare.

Questo impianto per la produzione d’energia rinnovabile da fonte solare, dopo esser stato presentato nel 2013 al Salone Intersolar Europe, è commercializzato in Europa a partire da quest’anno.

Il sistema, i cui pannelli hanno una superficie utile di 18 m², è dotato di un meccanismo d’inseguimento a due assi regolato da un GPS. Questo permette ai moduli fotovoltaici aventi la forma dei petali di un fiore di mantenere costantemente un angolo di incidenza ottimale con i raggi solari per massimizzare la produzione di energia.

Proprio come in un girasole i petali si aprono al sorgere del sole, lo inseguono durante la giornata e si richiudono al tramonto.
La produzione viene aumentata del 40% rispetto a un impianto di pari superficie con pannelli fissi.
Questa applicazione “stand alone” è indicata per ricavare ca. 3’500 kWh all’anno, anche in luoghi discosti privi di rete elettrica.
L’impianto è trasportabile e risulta molto semplice da installare e da collegare alla rete. Il prodotto contiene già tutto il necessario: pannelli, inverter, comandi.

Per la commercializzazione dell’impianto, la ditta Agere di Chiasso ha siglato un’esclusiva per il Canton Ticino.
L’applicazione può trovare spazio presso privati come presso enti pubblici o industrie, centri commerciali, ecc…